Devi fare una voltura? Occhio a non farti fregare!

VolturaFare una voltura, intestarsi le bollette di una casa o di un locale che si è appena acquistato o preso in affitto dovrebbe essere una delle operazioni più semplici da fare.

Purtroppo siamo in Italia, il paese dove bisogna stare sempre all’erta perché le fregature sono sempre dietro l’angolo.

Una mia amica ci è appena caduta in pieno.

 

Il primo tentativo di voltura

Sara (nome di fantasia) ha preso una casa in affitto e ha chiamato il suo fornitore di energia elettrica e gas per fare la voltura delle bollette intestate al vecchio inquilino.

Il precedente inquilino pagava il prezzo stabilito nel cosiddetto mercato di Maggior Tutela, ovvero un prezzo mai particolarmente aggressivo ma al riparo da possibili fregature.

L’operatrice del call center con cui Sara ha parlato ha raccolto tutti i dati ma invece di limitarsi a fare la voltura e inviarle via mail i documenti da firmare ha aggiunto anche una richiesta di cambio fornitore e delle nuove condizioni economiche.

Quando Sara ha visto che invece di un foglio gliene sono arrivati 6-7 si è insospettita e ha richiamato per chiedere di fare solo la voltura che aveva chiesto e non un cambio di prezzo (molto ma molto più caro)

Il secondo tentativo

La seconda operatrice con cui ha parlato è stata perentoria, la compagnia non vuole applicare il prezzo della Maggior Tutela per cui deve per forza accettare le nuove condizioni.

A questo punto Maria mi ha chiamato e abbiamo usato le maniere forti, le uniche che funzionano contro i delinquenti di quel tipo.

Abbiamo aspettato due giorni che la procedura decadesse naturalmente e siamo ripartiti da capo.

Il terzo tentativo

Ho chiamato io spacciandomi per il suo compagno e al momento in cui l’operatrice ha provato a fregarmi le ho fatto capire che non era aria.

Cito me stesso:

“Il mio contratto attuale è in Maggior Tutela e così voglio restare. Sappia che lavoro presso l’Autorità per l’Energia e se non fa quello che le ho chiesto le pianto una grana che neanche si immagina, faccio multare la compagnia e licenziare lei e tutti quegli stronzi dei suoi capi”.

Ovviamente non è vero niente di quello che le ho detto, ma truffare chi cerca di truffarti non lo considero reato.

A questo punto l’operatrice si è zittita, mi ha mandato i documenti giusti e nel giro di 24 ore mi è arrivata la conferma dell’avvenuta voltura.

Quello che mi chiedo io a questo punto è:

  1. Quante persone sono state fregate in questo modo?
  2. Quante hanno avuto la fortuna di conoscere qualcuno in grado di tirarle fuori dai guai?

Quello che vorrei ti chiedessi anche tu è questo:

3. Cosa posso fare per risolvere per sempre il problema bollette e non rischiare più di trovarmi in situazioni come questa?

Alle prime due domande non so rispondere con esattezza, per la terza invece la risposta è facile:

Fai installare un impianto fotovoltaico sul tuo tetto, grazie a Sfrutta il tuo Tetto puoi farlo in modo facile e rapido. Scopri come funziona cliccando QUI

 

Marco Catellacci

 

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cliccando sul tasto Approfondisci puoi leggere la nostra politica di gestione e trattamento dei cookies Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi